All'inizio del periodo consolare, Napoleone Bonaparte (1769-1821) si rese conto dell'importanza di far mostrare il suo ritratto al popolo francese. Così, ha avviato l'edificazione della propria leggenda. Sono stati utilizzati tutti i supporti, dalle sculture alle tabacchiere e ai ventagli. La molteplicità di oggetti recanti l'effigie dell'Imperatore o rappresentanti simboli imperiali costituiva uno straordinario strumento di propaganda per la leggenda napoleonica. Durante la Restaurazione, però, i bonapartisti furono costretti a nascondersi e preparare la loro vendetta, diffondendo oggetti sempre più sediziosi. La morte dell'Imperatore nel 1821 lo rese meno pericoloso agli occhi dei realisti e le copie che rappresentavano le sue azioni principali si moltiplicarono ancora una volta. Il Secondo Impero (1852) ufficializza la leggenda imperiale con commissioni di sculture installate nelle pubbliche piazze e dipinti esposti nei musei. Sebbene il Secondo Impero abbia ristabilito la propaganda ufficiale, la caduta del regime nel 1870 pose fine alla celebrazione di Napoleone per 20 anni. Il fervore nazionalista è cresciuto di nuovo negli anni 1890 e da allora non ha cessato di essere una figura eroica.

Cire Trudon - Napoléon candela

€ 150,00Prezzo