liquides imaginaires logo web.jpg

Liquides Imaginaires nasce nel 2012, quando la fibra artistica di Philippe Di Méo incontra l'estro imprenditoriale di David Frossard attorno a un'installazione artistica che mette in risalto le origini sacre del Profumo.
Per caso o per destino, entrambi hanno intrapreso un viaggio comune: immaginare una nuova relazione con il Profumo, basata sulle virtù spirituali, mistiche, simboliche ed emotive dell'olfatto.

Spirito poliedrico con un appetito insaziabile per le parole, i gusti e gli ambienti acquatici, Philippe è il cervello artistico di Liquides Imaginaires. La maggior parte delle iniziative del brand nascono dalla sua inarrestabile curiosità, forza concettuale e intuizioni artistiche.
A metà tra esuberanza e diligenza, Philippe sa orchestrare idee e persone sotto il segno della ricchezza narrativa.


D'altra parte, David, pieno di energia e sempre in movimento, è il motore di crescita di Liquides Imaginaires.
Nonostante la sua chiarezza pragmatica e commerciale, David può parlare per ore di Malraux, Spinoza o delle leggende greche.
Di tanto in tanto, gli piace guidare la sua moto su autostrade sconosciute, riempiendo il serbatoio di nuove ispirazioni e idee.

Convinto che il Profumo sia molto più di un semplice strumento di seduzione, il brand rivendica i poteri primari del Profumo, trasformandoli in vere e proprie peregrinazioni spirituali o culturali.
Liquides Imaginaires rompe gli schemi del pensiero convenzionale, profano e cartesiano, permettendo allo spirito umano di raggiungere la sua natura profonda, così come le altezze dei suoi impulsi e aspirazioni, portando in superficie pezzi sconosciuti dell'anima e destino.